• s

GOLA DEL RAGANELLO E PONTE DEL DIAVOLO

Il territorio di Civita immerso nei sapori e nei suoni arcaici altrove perduti, è un ecosistema uomo-natura, è la via più breve da seguire per addentrarsi nel grandioso bosco della Fagosa sino alle sorgenti del Vascello e della fontana del Principe, che nei lontani tempi del feudalesimo dissetava i cacciatori al seguito del principe Spinelli di Cariati duchi di Castrovillari. Il paese gode da un lato di uno scenario vegetale di tipo mediterraneo e dall’altro del suggestivo paesaggio del Canyon del Raganello. Il suo territorio è ricco di caratteristiche ambientali come la Gola della Mancossa di eccezionale bellezza e rilevanza naturalistica per le varie specie vegetali ed animali presenti, le Gole del Raganello con le sue impressionanti pareti a picco sulla Timpa del Demanio,come elemento di caratterizzazione ambientale una strada mulattiera scavata nella Timpa a cui si accede attraverso il Ponte del Diavolo, costruito per unire le due pareti che cadono a picco sul torrente Raganello, che prende il nome dall’omonima valle. Uno dei tanti itinerari è la via ferrata del Raganello meglio conosciuta come "la via delle capre", un percorso attrezzato lungo circa 3 km, che corre su un enorme parete sovrastante le gole.